Zona 00
 
Zona 00
 
Zona 00 e permacultura. Un'invenzione italiana? A quanto pare no.
 
Non ricordo più chi me lo ha chiesto, ma ho avuto "la risposta" da Graham Bell alla richesta su dove ha avuto origine LA ZONA 00.
 
Trovate tutti i riferimenti nel libro di Graham Bell, Permaculture Way:
"This started way back when in 1988-90. Bill Mollisons' proposition was that we had Zone 1 immediately outside the homestead in concentric circles out to wilderness. Teaching here in Scotland it became apparent that we lacked Zone 0. The home itself. So then it became apparent we lacked the zone of the inner being. Some debate about whether that should be Zone 00 or Zone -1. I think 00 rang better. If you read the Permaculture Way from that time you'll see it was all there from way back when. Stephen Nutt, Mike Feingold, Andrew Langford, Chris Evans, George Sobol, Patsy Garrard, Briony Jones, Sylvia Eagle, Nancy Woodhead and myself and others all had inputs way back then. Many people ihought we were a bit 'soft' later on. If permaculture is an ethical system it can hardly avoid having a spiritual dimension. But having taught on four continents I can assure you that plants are really easy. It's people who present the greatest challenge. At the end of the day that is who we are designing for. If anyone doesn't get that they don't get permaculture."
 
Traduzione:
Tutto è iniziato nel lontano 1988-90. La proposta di Bill Mollisons era che avessimo la Zona 1 immediatamente fuori dalla fattoria in cerchi concentrici verso il selvatico. Insegnando qui in Scozia è diventato evidente che ci mancava la Zona 0. La casa stessa. Allora divenne evidente che ci mancava la zona dell'essere interiore. Alcuni discussero sul fatto che le Zone debbano essere dalla Zona 00 o Zona -1. Penso che 00 suonasse meglio. In "Permaculture Way" si può già leggerne in merito. Stephen Nutt, Mike Feingold, Andrew Langford, Chris Evans, George Sobol, Patsy Garrard, Briony Jones, Sylvia Eagle, Nancy Woodhead, io e altri avevamo tutti input da tempo. Molte persone hanno pensato in seguito che fossimo un po '"morbidi". Se la permacultura è un sistema etico difficilmente può evitare di avere una dimensione spirituale. Avendo insegnato in quattro continenti posso assicurare che le piante sono davvero facili. Sono le persone che presentano la sfida più grande. In fin dei conti è per questo che stiamo progettando. Se qualcuno non lo capisce, non comprende la permacultura. Cit. Graham Bell
 
 
A quanto pare i permacultori scozzesi si sono inventati anche la zona 0!
E' bello sapere che ognuno di noi può chiedere ai vari esponenti pionieri della permacultura ed avere delle risposte senza polemiche.
Bello sapere che non è un'idea italiana ma che ha origini da ragionamenti e riflessioni di gruppi scozzesi e anglosassoni.
Nota: Andrew Langford è, insieme a Richard Wade, uno degli insegnanti che ha coadiuvato la formazione dell'Accademia Italiana di Permacultura.
 
Per una lettura contraria alla Zona 00, rimando al bell'articolo di Toby Hemenway https://tobyhemenway.com/816-zone-00-right-intentions-wrong-term/
Per chi invece vuole approfondire e magari aprire le porte ad una progettazione della propria zona 00: https://richdbpdc.wordpress.com/2014/02/15/day-1-reflections/
 
Elena
 
 
 

Sezioni del blog

Permacultura in corso
Formazione, progettazione e ricerca in Permacultura

Anna Bartoli   anna.permacultura@gmail.com - 331 4900730
Elena Parmiggiani   e.parmiggiani@gmail.com - 348 2818219

Facciamo parte della rete Permacultura Emilia Romagna http://permaculturaemiliaromagna.blogspot.it/