Piantare alberi, arbusti e altre essenze grazie alla MicroAiuola

Elena Parmiggiani - Il Consapevole n.24

La MicroAiuola, ovvero un terrapieno semicircolare ad U, è un sistema utile per mettere a dimora le piante raccogliendo e trattenendo acqua, foglie, rametti, pacciamatura, nutrienti vari, favorendo l’attecchimento in tempi brevi e con risultati ottimali degli esemplari piantumati. Questo tipo di terrapieno (microaiuola o micro bacino) è utilizzabile se il terreno è in pendenza. Se invece il terreno è pianeggiante, basterà utilizzare al suo posto un terrapieno circolare (ad O), seguendo lo stesso procedimento. Il terrapieno semicircolare raccoglie acqua in un bacino di infiltrazione. La piantumazione si compone di una linea di terrapieni in file sfalsate per diminuire il rischio di erosione.

Esempio di piantumazione di piccolo frutteto:
La preparazione di una serie di MicroAiuole, per la piantumazione del frutteto in esempio, va fatta seguendo le curve di livello*, ovvero le linee isometriche del terreno. Il terrapieno, raccogliendo acqua piovana, deve essere posizionato rispetto agli altri della stessa riga sullo stesso livello, per mantenere l’acqua in piano ed evitare che si presentino fenomeni di erosione. Le righe di terrapieni sono sfalsate le une rispetto alle altre, in modo tale da favorire il riciclo delle acque di tracimazione dalle microaiuole più alte a quelle del livello successivo e così via, evitando di disperdere l’acqua piovana raccolta.

* Curve di livello: in topografia, le curve di livello (o isoipse) sono linee immaginarie che uniscono tutti i punti del terreno situati a quota (o livello, o altitudine) uguale: risultano dalla intersezione della superficie del terreno con piani orizzontali di determinata quota. Si misurano con strumenti che vanno dalla livella a piombo (archipendolo), alla livella laser ecc.

PROCEDIMENTO
Ecco i semplici passi per la preparazione di un terrapieno singolo è molto semplice:

  • scavare una buca ( al massimo 2 cm) che deve contenere il pane di terra;
  • scavare una piccola trincea all’interno del terrapieno;
  • in caso, mettere il terriccio fertile da parte e utilizzare il sottosuolo per costruire il terrapieno;
  • costruire il terrapieno in strati di 10-15 cm, compattare ogni strato e bagnarlo, se possibile;
  • mettere la pianta a dimora nella buca scavata appositamente e aggiungere, se disponibile, del compost (2 manciate), o il terreno fertile tenuto da parte;
  • coprire il terrapieno con pacciamatura (paglia, cippato, lana, carta di giornale bagnata, rametti e foglie, oppure seminare una miscela da sovescio per coprire il terreno).

microaiuola

Tags:

Sezioni del blog

Permacultura in corso
Formazione e progettazione in Permacultura

Anna Bartoli   anna.permacultura@gmail.com - 331 4900730
Elena Parmiggiani   e.parmiggiani@gmail.com - 348 2818219

Facciamo parte della rete Permacultura Emilia Romagna http://permaculturaemiliaromagna.blogspot.it/