Cucinare e scaldarsi con la rocket stove

Ecco come costruirsi una rocket stove, o stufa a razzo, inventata negli anni ’80 dal Dr. Larry Winiarski, e ora diffusa in tutto il mondo, specialmente come stufa da campo, ma largamente utilizzata anche in casa di terra battuta.

Elena Parmiggiani - 13/03/2011

La rocket stove è un tipo di stufa a legna ad altissimo rendimento poiché brucia in modo molto efficiente, ottenendo il calore desiderato con un ridotto consumo di legna. Può bruciare rami di potatura di molte specie differenti, senza quindi doverci preoccupare delle differenze tra un legno e l’altro in termini di potenza calorica, pulizia ecc.

La stufa a razzo è basata sui seguenti principi:
- la camera di combustione è isolata, per garantire e mantenere il calore sopra i 600 °C e per ottenere la massima efficienza durante la combustione, riducendo il fumo;
- le stufe per cucinare sono a massa ridotta, per evitare di assorbire il calore della pentola;
- il camino (alto min. 40 cm) è isolato creando così una forte corrente d’aria bollente che aiuta a bruciare con maggior forza la legna, rendendo semplice sia l’accensione che l’utilizzo;
- la legna è bruciata dal lato più corto, quindi è spinta gradualmente all’interno della stufa. Questo permette di controllare la potenza del fuoco e di consumare meno combustibile, riducendo il fumo;
- la miscela aria/combustibile è regolata. Una piccola apertura è prevista per regolare il flusso di aria, che se troppa raffredda il calore del fuoco;
- l’aria in entrata è preriscaldata, essa quindi aiuta a mantenere una temperatura elevata ed una combustione completa;
- una protezione circonda la pentola su tutti i fronti, la fiamma colpisce sia le pareti che il fondo della pentola e uno spazio apposto tra protezione e pentola fa circolare meglio il calore distribuendolo uniformemente e riducendone la dispersione;
- poiché la temperatura della stufa è elevata il fumo è quasi del tutto assente ed è possibile cuocere direttamente sul camino;
- la stufa è costruita con materiali di recupero, è un progetto semplice da realizzare ed immediatamente utilizzabile.


Costruiamo una stufa!

Ecco i materiali necessari alla costruzione di una rocket stove, formata da 6 parti in tutto:
- guanti antitaglio o da lattoniere;
- un apriscatole;
- forbici da lattoniere;
- 1 pennarello indelebile;
- pinze;
- una lima da ferro;
- 1 latta vuota alta almeno 40 cm;
- 4 o 5 lattine vuote con un diametro di 10 cm circa oppure
- 1 lattina vuota di diametro 10 cm più un tubo per stufa e un raccordo a 90° dello stesso materiale (che sia resistente alle alte temperature e non sia zincato/verniciato) con un diametro di 12 cm e un’altezza di 40 cm;
- una griglia per barbecue oppure una grata in ferro per tenere sollevata la pentola;
- per l’isolamento, cenere o vermiculite in quantità tale da riempire la camera interna;
- una pentola del diametro più piccolo rispetto alla latta, fino a circa 1,2 cm dal bordo della stufa (deve rimanere un piccolo spazio per permettere all’aria calda di uscire dal camino).

Procedimento
1. Indossate i guanti.
2. Con l’apriscatole, togliete la parte superiore della latta.
3. Prendere una lattina da 10 cm (oppure il tubo da stufa da 12 cm) e misurare un cerchio dello stesso diametro (10 o 12 cm) al centro del coperchio tagliato al punto 1.
4. Prendere una lattina da 10 cm (oppure il tubo da stufa da 12 cm) e misurare un cerchio dello stesso diametro (10 o 12 cm) su un lato della latta da 20 lt, verso il basso, a circa 3 cm dal fondo della latta stessa.
5. Intaccare i due cerchi disegnati sul coperchio e sulla latta e tagliarli con le forbici da lattoniere, abbiate cura di limare i bordi taglienti con la lima da ferro.
6. Unire due delle lattine a formare un raccordo a 90°, avendo cura di togliere il fondo di una con l’apriscatole, praticando alcuni tagli a V di max. 1 cm sul bordo e incastrandola nel foro di diametro di 10 cm praticato su un lato dell’altra (incastrate formeranno un camino ad L) vanno unite nella parte bassa, mantenete il foro al massimo a mezzo cm dal bordo della seconda lattina. Unire una terza lattina a formare una canna fumaria alta almeno 40 cm.
7. In alternativa unire il tubo per stufe al raccordo a 90° (sempre adatto alle stufe).
8. Inserire questo camino nei 2 fori praticati sulla latta da 20 lt.
9. A questo punto controllate che i fori e il camino aderiscano bene.
10. Versare la cenere o la vermiculite all’interno della camera così formata, attenzione a non riempire il camino.
11. Tagliare la terza lattina a metà, togliendo il fondo. Aprirla e limare tutti i bordi taglienti con la lima. Piegare i bordi più lunghi in modo da farla entrare nel camino sulla parte anteriore della stufa, servirà sia come appoggio ed entrata del combustibile, sia come passaggio d’aria.
12. Ponete un fascio di rametti secchi nella parte superiore dell’apertura frontale e accendetela (con carta o altro) dalla parte sottostante.

Buon lavoro!


Articolo estratto da Vivi Consapevole n°23

Sezioni del blog

Permacultura in corso
Formazione e progettazione in Permacultura

Anna Bartoli   anna.permacultura@gmail.com - 331 4900730
Elena Parmiggiani   e.parmiggiani@gmail.com - 348 2818219

Facciamo parte della rete Permacultura Emilia Romagna http://permaculturaemiliaromagna.blogspot.it/